Pagamento "Mini IMU" 2013

A TUTTI I CONTRIBUENTI PROPRIETARI DI ABITAZIONE PRINCIPALE DIVERSA DALLE CATEGORIE A/1, A/8 E A/9

SCADENZA 24 GENNAIO 2014

Si avvisano i signori contribuenti che, sulla base delle leggi attuali, in questo Comune di Cannara è dovuto il pagamento di quella che è stata definita “mini-IMU” sulle abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 e A/7, con le relative pertinenze, inclusi gli immobili assimilati alle abitazioni principali.

L’importo da pagare è costituito dal 40 per cento della differenza tra l’imposta annua calcolata applicando l’aliquota del 5 per mille (deliberata dal Comune di Cannara nel 2012 e confermata nel 2013) e l’imposta annua calcolata applicando l’aliquota standard del 4 per mille; nell’effettuare entrambi i calcoli va tenuto conto delle detrazioni spettanti (200 euro per la prima casa; 50 euro per ogni figlio convivente a carico, minore di 26 anni, fino a un massimo di 200 euro).

Il pagamento dovrà essere effettuato entro il 24 gennaio 2014 utilizzando il modello F24 – come già fatto per il 2012 – indicando il codice catastale del Comune di Cannara “B609” e il codice tributo “3912”; per la rata va indicato “0101”.

Il contribuente che ne abbia la possibilità e che conosca la rendita catastale, può effettuare il calcolo della mini-IMU attraverso lo strumento disponibile nel sito internet del Comune di Cannara all’indirizzo http://www.comune.cannara.pg.it - calcolo IMU.

L’ufficio tributi di questo Comune resta comunque a disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti negli orari e ai contatti di seguito indicati: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, tel. 0742731810;

 

Immobili assimilati all’abitazione principale:

(delibera Commissario Straordinario n.4 del 12/11/2013)

a) le unità immobiliari e relative pertinenze concesse in comodato d’uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado (genitori e figli), escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 a condizione che le utilizzano come abitazione principale. L’applicazione di tale agevolazione è valevole solo per la seconda rata con l’obbligo di presentazione di dichiarazione sostitutiva entro la scadenza di presentazione della dichiarazione IMU.
b) l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato, a condizione che non risulti locata.
c) l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili, che acquisiscono la residenza in Istituiti di Ricovero o Sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata a titolo oneroso.

 

Cannara, 14 gennaio 2014

                                                                                                                                       Il Responsabile del Settore

                                                                                                                                            Giovanna Trovarelli

 

Gallery

DOCUMENTI ALLEGATI

Nessun allegato